Turismo Narni Vai alla home
email
rss
youtube
flickr
Twitter
Istagram
facebook
A-
 
A+
Come fare per... > Dichiarazione di nascita

Dichiarazione di nascita

La denuncia di nascita è l'atto con il quale si comunica formalmente la nascita di un bambino.

La dichiarazione di nascita può essere resa:

  • entro 3 giorni dall'evento, presso la direzione sanitaria dell'ospedale o della casa di cura in cui è avvenuto il parto  - (questa modalità non è ammessa in caso di bambino nato morto); 
  • entro 10 giorni dall'evento presso l'Ufficiale di Stato Civile del Comune del luogo di nascita o di residenza dei genitori. Nel caso in cui i genitori non siano residenti nello stesso comune, la dichiarazione viene resa nel comune di residenza della madre (o del padre con preciso accordo);

Requisiti di accesso:

La denuncia di nascita può essere effettuata da uno dei genitori.  

In caso di filiazione naturale (genitori non legati tra loro da vincolo matrimoniale) la dichiarazione deve essere resa personalmente da entrambi i genitori o dal solo genitore che intende riconoscere il neonato.

La denuncia può essere resa anche da un procuratore speciale dei genitori ovvero dal medico o dall'ostetrica o da altra persona che ha assistito al parto.

Documenti necessari:

  • attestazione di nascita, rilasciata dal medico o dall'ostetrica che ha assistito al parto;
  • documento di riconoscimento valido del/dei dichiarante/i (per gli stranieri passaporto e/o carta/permesso di soggiorno).

 

A chi bisogna rivolgersi:

 

e-mail:  maurizio.sordini@comune.narni.tr.it

 

tel - 0744747221

Sede dell'ufficio Stato Civile: 

 

Narni - Piazza dei Priori 1 - Palazzo Comunale Secondo Piano Rialzato

 

Orari di apertura al pubblico: 

lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13,00

 

il mercoledì anche dalle ore 15.30 alle ore 17.30

 

Giovedi chiuso

 

Note - Informazioni sul Nome e Cognome

La legge italiana prevede quanto segue:

  - il figlio legittimo assume il cognome del padre;

  - il figlio naturale (nato cioè da genitori non legati tra loro da matrimonio) che sia stato riconosciuto da entrambi i genitori al momento della nascita assume il cognome del padre;

  - il figlio naturale riconosciuto solo dalla madre al momento della nascita assume il cognome della madre stessa. Qualora venga riconosciuto dal padre in un momento successivo alla denuncia di nascita, può conservare il cognome materno o assumere il cognome paterno sostituendolo o aggiungendolo a quello materno. Se il figlio è minorenne, sarà il Tribunale per i minorenni a stabilire quale sia il cognome che dovrà assumere; se invece è maggiorenne sarà il figlio stesso a scegliere il cognome da portare.